• Sunday June 16,2019

Cosa ha reso queste impronte 5,7 milioni di anni fa?

Anonim

AGGIORNAMENTO, 15 settembre: i rapporti stanno iniziando a emergere che il sito potrebbe essere stato distrutto da un vandalo, ma i dettagli sono sottili e contrastanti. Segui questa storia in via di sviluppo qui.

AGGIORNAMENTO, 6 settembre: È stata una bella chiacchierata con il paleontologo dell'Università di Uppsala Per Ahlberg, l'autore corrispondente dello studio, che ha chiarito quale fosse la situazione della massa di terra al momento della realizzazione delle piste. Si scopre che stavo saltando la pistola nella versione originale per quanto riguarda la quantità di terra esposta; vedi sotto per chiarimenti e alcuni pensieri aggiuntivi da Ahlberg (in grassetto), e guarda presto per una storia in stampa.

E 'il venerdì prima di un lungo weekend (almeno per la maggior parte di noi negli Stati Uniti) e ho capito: stai pensando ai tuoi piani per i prossimi giorni, avvolgendo alcune cose prima di scivolare fuori dall'ufficio forse un po 'presto. Non sei nella mentalità di avere il tuo paradigma spostato. Scusate. Un nuovo studio che suggerisce che gli ominidi stavano camminando su un'isola greca 5, 7 milioni di anni fa è qui per farti saltare la testa.

In un anno di grandi sconvolgimenti nella storia dell'evoluzione umana, uno studio pubblicato negli Atti dell'Associazione dei Geologi potrebbe essere ancora il più grande shock: un team di ricercatori afferma che più depressioni sono conservate in uno strato di 5, 7 milioni di anni - Un vecchio sedimento appartiene a un ominide, un membro del nostro albero genealogico.

Ok, stai pensando, sembra legittimo. Dopotutto, abbiamo saputo che Sahelanthropus, il più antico ominide conosciuto fino ad oggi, si trovava in quello che è ora il Ciad all'incirca in quel periodo.

Bene, ecco la cosa: le impronte sono in un sito chiamato Trachilos, sull'isola greca di Creta. Quella è una destinazione per le vacanze che nessun ominide avrebbe dovuto mettere piede fino a milioni di anni dopo.

Camminare in questo modo

Datati analizzando i microfossili marini in strati di roccia sopra e sotto di loro, le depressioni multiple simili a binari sarebbero state collocate proprio prima del tempo della crisi di salinità messiniana, un momento strano in cui il Mediterraneo si prosciugò. È probabile che il processo fosse già in corso quando sono state realizzate le tracce. Ciò significa che, se si tratta di impronte (e gli autori ne fanno un valido esempio), sono state gettate giù quando probabilmente si sarebbe potuto percorrere la lunghezza dell'Africa e bene in Europa senza bagnarsi i piedi. Sebbene ci siano prove di ipersalinismo negli strati, i ricercatori hanno studiato, suggerendo, come ha spiegato il coautore dello studio Per Ahlberg, che "il Mediterraneo stava già diventando un po 'strano", l'intervallo tra il sito e l'Africa era ancora poco profondo ambiente marino. Ciò significa che, se si tratta di impronte (e gli autori ne hanno una forte motivazione), sono state stabilite da qualcosa che vive in Europa. Creta, al momento, era ancora collegata alla Grecia continentale.

A proposito, non confondere l'idea dell'evoluzione degli ominidi con l'evoluzione umana moderna. Gli ominidi includono un certo numero di reperti fossili non direttamente ancestrale, come "lo hobbit" Homo floresiensis dell'Indonesia, l'arcaico Homo sapiens annunciato all'inizio di quest'anno da Jebel Irhoud in Marocco, il sorprendentemente recente Homo naledi a piccolo cervello del Sud Africa e i misteriosi ominidi Dmanisi della Repubblica di Georgia, solo per citarne alcuni. L'albero genealogico degli ominidi è davvero più un cespuglio, dopotutto.

Reagendo ad alcuni critici che hanno interpretato il giornale come un tentativo di mettere in palio un'indicazione eurocentrica sulle radici della nostra specie, Ahlberg non ha parole: "Non facciamo alcun diritto. Non faccio un volo [bip] dove sono le origini di Hominini . "

(E no, non lo sto censurando. Si è fatto beffe).

Ahlberg aggiunge: "E 'chiaro che gli umani moderni si sono evoluti in Africa".

The Game Is Afoot

Per quanto riguarda il motivo per cui la squadra pensa di essere ominidi, dai un'occhiata ai tuoi piedi, ai piedi di chiunque. Il piede umano è un po 'carino, uh, gioco di gambe, che parla in modo evolutivo. Abbiamo quelle cinque dita rivolte in avanti (anche l'alluce è in linea, che è unico tra i primati) e quella cosa che chiamiamo la palla del piede, oltre a una suola lunga e altri tratti fatti per camminare su lunghe distanze .

Le tracce di Trachilos sembrano avere tutte quelle caratteristiche, anche se non altrettanto evolute quanto i piedi umani moderni. Ma vicino.

infatti.

quasi un po ' troppo vicino.

Anche se accetti questi sono orme di ominidi di 5, 7 milioni di anni fa, c'è ancora un problema. E come risolvi un problema come Ardi?

Quello sarebbe Ardipithecus ramidus, che stava camminando intorno all'Etiopia 4, 4 milioni di anni fa ed è spesso posto come antenato diretto degli australopiti (inclusa Lucy) e, infine, del nostro stesso genere. I piedi di Ardi sono molto più simili a scimmie, compreso l'alluce che spunta, o diverge, più come un pollice. In altre parole, i piedi di Ardi sembrano essere più primitivi di quelli del potenziale trekker di Trachilos, anche se Ardi è più di un milione di anni più giovane.

"Ardi è una magnifica scoperta, e non voglio metterla in alcun modo", dice Ahlberg. "Ma non ci sono prove che sia un diretto antenato".

Ricorda: con così tanti ominidi che corrono intorno alla preistoria, è possibile che la documentazione sui fossili non abbia ancora risposto a quella domanda scottante, chi è il tuo papà (ancestrale)?

Il prossimo passo.

Il documento arriva solo pochi mesi dopo che un team separato ha riesaminato un paio di denti, entrambi di oltre 7 milioni di anni, provenienti da Grecia e Bulgaria, e ha concluso che potrebbero appartenere a un ominide precoce. Personalmente, penso che queste conclusioni non siano supportate dalle prove, ma forse un materiale più convincente verrà alla luce. In un anno in cui abbiamo appreso che la nostra specie è vecchia almeno il doppio di quanto pensassimo, e alcuni ricercatori hanno affermato che gli ominidi erano nelle Americhe più di 100.000 anni prima della data di arrivo convenzionale, ehi, qualsiasi cosa vada.

Se non hai tempo per leggere il documento, ti invito a dare un'occhiata all'Autore Presentation di Ahlberg (nella colonna a destra della versione online del documento. È lungo meno di cinque minuti e dà un grande panoramica). Dovresti anche dare un'occhiata a un commento interessante sul lavoro, e al processo di cercare di convincere i loro pari a prestare attenzione, scritto da Ahlberg e un altro co-autore, Matthew Bennett, il principale esperto di antiche tracce stradali. Fanno un caso convincente per le loro conclusioni molto più eloquentemente di quanto io abbia mai potuto.


Articoli Interessanti

Kinect Hacks: Turn Invisible, Make a Instant Light Saber, & More

Kinect Hacks: Turn Invisible, Make a Instant Light Saber, & More

La nuova generazione di controllo dei videogiochi ci è arrivata con il rilascio di Kinect di Microsoft, che consente agli utenti di controllare i giochi speciali XBOX 360 con tutto il loro corpo. Gli hacker hanno scavato avidamente nel dispositivo, specialmente da quando Shannon Loftis di Microsoft ha dichiarato a Ira Flatow di Science Friday che nessun hacker si metterebbe nei guai per trovare usi alternativi per il Kinect: "Sono molto felice di vedere che le persone sono così ispirate che è stata meno di una settimana dopo che il Kinect è uscito prima che iniziassero a creare e pensare a

Come studiare gli embrioni, nessun embrione richiesto

Come studiare gli embrioni, nessun embrione richiesto

Studiare lo sviluppo umano - specialmente le primissime fasi della gravidanza - può essere una cosa complicata. Di solito, gli scienziati hanno bisogno di embrioni per esaminare queste prime fasi. Il problema è che gli embrioni sono una risorsa costosa e limitata e lavorare con loro è pieno di dilemmi etici. O

Eclipse followup parte 2: tonnellate di link su come guardare in sicurezza

Eclipse followup parte 2: tonnellate di link su come guardare in sicurezza

Oggi è l'eclissi! Sono eccitato, anche se il nostro tempo qui a Boulder è stato abbastanza touch-and-go nelle ultime settimane. Spero in cieli sereni quindi posso vederlo; Ieri ho ricevuto i miei occhiali eclissi nella posta, quindi sono pronto. A livello locale, CU Boulder è in attesa di vedere nello stadio di calcio! Q

IR Orion

IR Orion

Oddio. Con la riunione della IAU in corso al momento, sapevo che sarei stato colpito da notizie e belle immagini. e avevo ragione. Scoprendo la splendida immagine di una regione che forma le stelle in una galassia vicina, arriva questo: . una regione che forma le stelle nella nostra Galassia. Questa è la famosa Nebulosa di Orione, un'enorme nube di gas e polvere che sta espandendo le stelle.

La nuova legge consente ai prodotti chimici tossici di divieto EPA

La nuova legge consente ai prodotti chimici tossici di divieto EPA

Tunart / Getty Images I leader del Congresso negli anni 70 politicamente turbolenti sono riusciti a far passare leggi radicali per assicurare aria e acqua pulite, proteggere le specie in via di estinzione e tenere le sostanze tossiche fuori dai normali prodotti domestici. Quest'ultima legge, il Toxic Substances Control Act del 1976, ha avuto una revisione nel 2016 in un po 'di bipartisan ritorno al passato

Visualizzazione dei collegamenti del cervello

Visualizzazione dei collegamenti del cervello

Il cervello umano è un posto affollato. Contiene circa 100 miliardi di neuroni, collegati l'un l'altro da un milione di miliardi di sinapsi. Il neuroscienziato Olaf Sporns dell'Università dell'Indiana, il biologo cellulare Jeff Lichtman di Harvard e il neuroscienziato computazionale Sebastian Seung del MIT stanno mappando queste connessioni, con lo scopo di creare un "connectome" di un intero cervello.