• Sunday May 19,2019

Una potenziale cura per i diabetici maschili si trova nei loro testicoli

Anonim

Nel tentativo di trovare una cura per il diabete di tipo 1, i ricercatori stanno cercando una fonte improbabile: i testicoli. In un nuovo studio, i ricercatori hanno estratto le cellule staminali prelevate dai testicoli umani e le hanno riprogrammate per produrre insulina. Quando sono state impiantate in topi diabetici, le cellule alterate hanno abbassato i livelli di glucosio nel sangue dei topi, curando temporaneamente il loro diabete.

Nel diabete di tipo 1, il sistema immunitario dell'organismo distrugge per errore le cellule beta e alfa del pancreas, che regolano i livelli di glucosio nel sangue. Senza l'insulina creata dalle loro cellule beta, i diabetici sperimentano alti livelli di glucosio che causano seri problemi di salute.

Il ricercatore capo G. Ian Gallicano ei suoi colleghi hanno preso cellule staminali umane spermatogoniche - cellule precursori che danno origine allo sperma - e le hanno riportate a uno stato embrionale. Quindi i ricercatori li hanno persuasi a trasformarsi in cellule produttrici di insulina che assomigliano a cellule beta. Infine, hanno iniettato queste cellule pseudo-beta nei pancreas dei topi con diabete di tipo 1.

In una presentazione di domenica al meeting annuale dell'American Society for Cell Biology, Gallicano ha detto che l'innesto è stato in grado di produrre abbastanza insulina per "curare" i topi del loro diabete per una settimana, anche se i livelli di insulina non erano abbastanza alti da trattare gli umani in questo modo .

"Abbiamo bisogno di ottenere la quantità di insulina fino al punto [di] essere secreta da ogni cellula che sarà sufficiente per curare il diabete negli esseri umani", ha detto G. Ian Gallicano, un biologo dello sviluppo e delle cellule staminali al Georgetown University Medical Center . "Se sei un topo e hai il diabete, sei fortunato, possiamo aiutarti."

Usando la spermatogonia di un uomo per fare in modo che le cellule beta superassero un grave problema con i trapianti di pancreas, dal momento che il corpo dell'uomo non rifiuterebbe il trapianto come estraneo. Ma non annullerebbe la distruzione autoimmune delle cellule pancreatiche che causa il diabete.

"Questo studio è un passo positivo, ma hai ancora il rischio di teratomi [tumori causati da cellule staminali], e l'autoimmunità potrebbe distruggere le nuove cellule produttrici di insulina", ha detto un esperto, il dott. Camillo Riccordi, direttore scientifico del Diabetes Research Institute di Hollywood, in Florida. "L'altra limitazione è che questo è solo per gli uomini, non per le donne."

Inoltre, sia le cellule beta che quelle alfa del pancreas vengono distrutte nell'assalto autoimmune. Le cellule alfa sono necessarie per produrre glucagone, che impedisce ai livelli di glucosio del corpo di immergersi troppo in basso. Per curare veramente il diabete, è necessario sostituire entrambi i tipi di cellule.


Articoli Interessanti

Cosa ha reso queste impronte 5,7 milioni di anni fa?

Cosa ha reso queste impronte 5,7 milioni di anni fa?

AGGIORNAMENTO, 15 settembre: i rapporti stanno iniziando a emergere che il sito potrebbe essere stato distrutto da un vandalo, ma i dettagli sono sottili e contrastanti. Segui questa storia in via di sviluppo qui. AGGIORNAMENTO, 6 settembre: È stata una bella chiacchierata con il paleontologo dell'Università di Uppsala Per Ahlberg, l'autore corrispondente dello studio, che ha chiarito quale fosse la situazione della massa di terra al momento della realizzazione delle piste.

NCBI ROFL: Perché Miss Polonia è più bella degli studenti generici.

NCBI ROFL: Perché Miss Polonia è più bella degli studenti generici.

Indice di massa corporea e vita: il rapporto dell'anca non è sufficiente per caratterizzare l'attrattiva femminile. "La valutazione delle caratteristiche del corpo caratteristico dei finalisti del concorso di bellezza Miss Polonia rispetto al gruppo di controllo, può contribuire a riconoscere l'ideale contemporaneo della bellezza promosso dai mass media.

La droga anti-ansietà nel sistema idrico modifica il comportamento dei pesci

La droga anti-ansietà nel sistema idrico modifica il comportamento dei pesci

"Deve essere qualcosa nell'acqua" non è solo una linea dei minuti iniziali di un film dell'orrore. Nuove prove confermano il timore che il comportamento degli animali possa essere alterato da farmaci introdotti inavvertitamente nei loro habitat attraverso i nostri sistemi fognari. In uno studio pubblicato oggi, i ricercatori svedesi riferiscono che il pesce dato all'Oxazepam, un farmaco per l'ansia moderatore per gli esseri umani, è diventato meno sociale e più aggressivo. I

Luci del cielo

Luci del cielo

Il termine di imposta sul reddito di questo mese potrebbe ispirare fantasie di fuga dalla Terra. Ma le leggi della fisica, come le leggi dell'IRS, sono irrevocabili. Prima di poter installare un rifugio fiscale su Marte, c'è una piccola questione di raggiungere la velocità di fuga. Scendere dal nostro pianeta richiede una velocità da manuale di 6, 96 miglia al secondo. Q

L'avanguardia della medicina

L'avanguardia della medicina

Foto di Colby Katz Alle dieci del Ryder Trauma Center di Miami: una vittima di un proiettile nei suoi trent'anni è stata appena tagliata dallo sterno all'inguine, esponendo organi scintillanti che fremono e pulsano. Il medico curante, Fahim Habib, e due chirurghi in formazione - un compagno e un residente - stanno usando dei potenti retrattori per fare a pezzi l'incisione gigante.

In che modo l'alcol influisce sui recettori "no-go" nel cervello

In che modo l'alcol influisce sui recettori "no-go" nel cervello

Bere alcol non riduce solo le nostre inibizioni sulla pista da ballo, ma influenza anche direttamente le strutture del nostro cervello che inibiscono il nostro desiderio di bere. In particolare, l'alcol influenza i recettori della dopamina che ci convincono a iniziare a bere e ci dicono quando è il momento di smettere.