• Friday July 19,2019

Newsweak? Esperti di valutazione del rischio: slam Bob Samuelson sul riscaldamento globale

Anonim

Diverse settimane fa, Newsweek ha pubblicato una cover story molto discussa di Sharon Begley che "svela" la storia che molti di noi scrivono da anni: c'è stata una campagna, sostenuta da molti interessi sui combustibili fossili, per seminare dubbi sulla scienza del clima mainstream . Duh. La principale cosa interessante di questo sforzo, secondo me, è che ora appare in declino. Ma era una cosa cattiva, cattiva da fare, e certamente doveva essere esposta e ri-esposta.

Fin qui tutto bene.

Ma poi arriva lo stesso Robert Samuelson di Newsweek con un takedown chowder della sua cover "Truth About Denial" della sua rivista. Samuelson ha detto cose del genere:

Contro queste pressioni del mondo reale, la "negazione della macchina" di NEWSWEEK è una storia periferica e altamente inventata.

. L'influenza della presunta cabala non sembra impressionante. I media mainstream sono stati generalmente antipatici; hanno trattato il riscaldamento globale in modo minaccioso. La prima cover story di NEWSWEEK del 1988 avvertì THE EFFETTO SERRA. PERICOLO: ANCORA PIÙ ESTATE CALDE. Una copertura temporale nel 2006 era più allarmista: ESSERE PREOCCUPATI, ESSERE MOLTO PREOCCUPATI. Né l'opinione pubblica sembra molto influenzata. Sebbene si possano trovare sondaggi per illustrare quasi tutto, le domande più lunghe del sondaggio mostrano una notevole coerenza. Nel 1989, Gallup scoprì che il 63% degli americani si preoccupava "molto" o "una buona dose" del riscaldamento globale; nel 2007, il 65% ha fatto.

Cosa fare per il riscaldamento globale è un dilemma. Certamente, più ricerca e sviluppo. I progressi nello stoccaggio sotterraneo di anidride carbonica, tecnologia delle batterie (per auto ibride plug-in), biomassa o energia nucleare potrebbero alterare l'economia energetica. Per ridurre le importazioni di petrolio, sostengo una tassa più elevata sulla benzina, da $ 1 a $ 2 a gallone, introducendo gradualmente e con standard più elevati di risparmio di carburante per i veicoli. Questi passaggi dovrebbero anche mitigare le emissioni di gas serra. La perforazione di più gas naturale domestico (un combustibile a basse emissioni) avrebbe senso. Un test per le proposte di serre: vale la pena farlo per altri motivi?

Ma la realtà dominante sembra quasi non americana: semplicemente non abbiamo una soluzione per questo problema. Mentre discutiamo, i giornalisti dovrebbero resistere alla tentazione di ritrarre il riscaldamento globale come un racconto sulla moralità - come ha fatto NEWSWEEK - in cui chiunque mette in discussione la sua gravità o le soluzioni proposte può essere ridicolizzato come un pazzo, un manovella o un tirapiedi del settore. Il dissenso è, o dovrebbe essere, la linfa vitale di una società libera.

Innanzitutto, alcuni di questi sono errati. Ad esempio, studi come Boykoff e Boykoff (PDF) suggeriscono che per molti anni i media sono stati davvero fortemente influenzati dai tentativi strategici di minare la scienza del clima e hanno risposto con una copertura "equilibrata" della questione. Samuelson salta convenientemente dal 1988 al 2006 nella sua discussione sulla copertura dei media, saltando negli anni in cui il falso "equilibrio" era prevalente, e quando, corrispondentemente, si verificò il blocco politico.

Samuelson meritava di essere rastrellato sui carboni per questo, e fino al piatto passi esperto di valutazione del rischio e vittorioso informatore OSHA, Adam Finkel. Finkel ha scritto una lettera a Newsweek prendendo su Samuelson. La lettera non è stata pubblicata, ma Finkel mi ha dato il permesso di postarlo. È piuttosto graffiante, in particolare quando si tratta dell'approccio di facile economista di Samuelson, che ovviamente fallisce il test del reale pensiero costi-benefici. La critica di Finkel funziona come segue:

Fatemi capire bene. Robert J. Samuelson ("Greenhouse Simplicities", 20/27 agosto) non solo ammette che il riscaldamento globale è un problema terribile, ma ritiene che sia troppo avanzato per noi da controllare. Quindi va dietro a Sharon Begley e Newsweek per aver riferito della macchina di propaganda ben finanziata che sta diffondendo confusione e disinformazione sulla scienza di base, rendendo così il problema ancora più difficile da controllare? Dice che la scienza è "periferica" ​​rispetto al dilemma di cosa fare, ma il suo illogico controllo è ancora più evidente. Ogni tonnellata di anidride carbonica che gli Stati Uniti riescono a non pompare nell'atmosfera ridurrà il danno al di sotto di ciò che altrimenti sarebbe stato: le emissioni della Cina, controllate o incontrollate, saranno ancora più dannose se non faremo ciò che può. Inoltre, il test di Samuelson su ciò che rende valida un'idea di controllo (vale la pena farlo per altri motivi comunque?) È una ricetta per la mediocrità. Anche la "triste scienza" dell'economia dovrebbe favorire azioni i cui benefici superano i loro costi, non solo il sottoinsieme con benefici positivi e costi negativi!

Una storia che glorifica l'opinione di tutti, non importa quanto sia dannosa, non è né un buon giornalismo né un buon dibattito intelligente. È bello sapere che l'editor di Samuelson e Newsweek ("The Editor 's Desk", 20/27 agosto) concordano sulla virtù del "dissenso", ma sono entrambi confusi riguardo alla differenza tra un contrarian e un ciarlatano, una linea definita inesorabilmente dai fatti scientifici. Chiamare James Inhofe un dissidente è come chiamare Scooter Libby un informatore.

Ahia! Ripubblicato qui per (si spera) scintilla "dissenso" e "dibattito".

.il buon tipo.

AGGIORNAMENTO : Adam Finkel mi dice che risponderà a qualsiasi commento stasera "se richiesto", quindi postare via!


Articoli Interessanti

Picnic Redux: gli scienziati cittadini invitano le formiche a pranzo

Picnic Redux: gli scienziati cittadini invitano le formiche a pranzo

Di: Julia Travers Gli scienziati hanno bisogno del tuo aiuto per scoprire cosa mangiano le formiche nel tuo quartiere. Vuoi chiedere ad una formica di unirti a te per pranzo? Un team di ricercatori della North Carolina State University di Raleigh invita gli scienziati cittadini di tutto il mondo a capovolgere il concetto di picnic: vogliono * noi * nutrire le formiche

Vivi dal PRIMO Concorso regionale: alcuni vanno ad Atlanta, alcuni vanno a casa

Vivi dal PRIMO Concorso regionale: alcuni vanno ad Atlanta, alcuni vanno a casa

Domenica al New York 's Javits Center, centinaia di ragazzi si sono riuniti per competere nelle finali delle PRINCIPALI regioni del concorso di robotica. I vincitori andranno al Concorso Nazionale di Atlanta - per il resto, questa competizione è stata la fine della catena di montaggio. In pista, la competizione era agguerrita e gli studenti si guardavano l'un l'altro con cautela.

Dai un nome a questo blog, vinci roba scientifica!

Dai un nome a questo blog, vinci roba scientifica!

Questo è un blog di cultura scientifica e pop in cui cerco di liberare il geek. Ho avuto una conferenza stampa di Superman, un seminario oncologico con gli Zerg e persino una tragedia con Firefly . Mi hai sempre dimostrato che i tuoi fantastici lettori mi hanno dimostrato che, indipendentemente da quanto vorremmo diventare nerd, qualcuno ci amerà per questo.

Attenzione ai piccoli studi positivi

Attenzione ai piccoli studi positivi

Una lettera nel prestigioso American Journal of Psychiatry offre una risposta scettica a un documento pubblicato di recente. L'articolo originale sosteneva incredibili benefici di una tecnica di stimolazione cerebrale sicura ed economica nel trattamento della schizofrenia. Ma gli scrittori di lettere olandesi Sommer e altri non sono convinti

Luci del cielo

Luci del cielo

Nonostante la bellezza superficiale di pianeti e stelle, ciò che sta al di sotto sta sempre più catturando l'attenzione degli astronomi. Gli interni dei corpi celesti, gli scienziati ora comprendono, possono essere cruciali per comprendere le prospettive di vita altrove nell'universo. Parte del nuovo pensiero deriva da un migliore apprezzamento di come gli esseri viventi dipendono da ciò che è dentro il nostro pianeta. La