• Sunday May 19,2019

Come il successo del Giappone ha rinvigorito la navigazione solare e ciò che ne deriva

Anonim

Quando Ikaros si spiegò, si spiegò come una trottola che sboccia in una girandola. Fuori nello spazio all'inizio di questo mese, il pezzo centrale della vela solare giapponese stava ruotando rapidamente quando ha iniziato ad estendere le braccia che erano state avvolte all'interno. Mentre si estendevano in una rigida forma a X, come i pali che tengono un aquilone teso, l'imbarcazione rallenta a una rotazione più dolce (conseguenza della conservazione del momento angolare, come il modo in cui la rotazione di un pattinatore rallenta quando si estende le sue braccia). Gli scienziati della JAXA potrebbero quindi lasciare che Ikaros stenda la vela splendente in una piazza che si estende per 66 piedi in diagonale.

Quando Ikaros si è spiegato, ha anche dato nuova vita a una tecnologia che è stata sognata per decenni, usando la pressione della luce solare stessa per attraversare il sistema solare e forse anche oltre.

A Brooklyn questa settimana, gli appassionati di vela solare si sono riuniti per un simposio internazionale. La scorsa notte Osamu Mori del team Ikaros (visto sopra con un mock-up) è stato il brindisi della festa, e un gruppo di esperti si è unito a lui per celebrare e attendo con ansia una serie di nuove esplorazioni. Il roster comprendeva l'attuale regista della Planetary Society Louis Friedman e il futuro Bill Nye, Les Johnson della NASA, Malcolm McDowell dell'Università di Strathclyde in Scozia, e Roman Kezerashvili del New York City College of Technology.

"Mi sento come se meritassero una sfilata di bande musicali qui a New York", ha detto Friedman, "piuttosto che presentarsi per una conferenza scientifica."

Finora, ha detto Mori, Ikaros è riuscito a stendere la sua vela, confermando che sta accelerando sotto la pressione dei fotoni del sole e dimostrando il suo modo intelligente di sterzare. Le celle solari coprono la superficie della vela di Ikaros, che ha uno spessore di soli micron, consentendo al velivolo di creare elettricità fotovoltaica. Ma la vela porta anche piccoli set di LED LCDS. Quando la squadra Ikaros cambia il colore delle luci particolari accese e spente, cambia la quantità di luce che riflette il lato della vela, che può trasformarlo. "Crea una coppia differenziale", mi ha detto Friedman. "È molto creativo."

Mentre Ikaros si prepara a navigare su un flyby di Venere nei mesi a venire, il progetto della Planetary Society si avvicina al lancio. Friedman è stato a lungo un appassionato di vela solare e la società in precedenza ha costruito un aereo che è stato perso durante un incidente di lancio - il prezzo di non avere centinaia di milioni di dollari per lanciare il proprio razzo. Ma ora il suo nuovo LightSail-1 ha superato la sua revisione del design, e Friedman sta cercando di inviare l'imbarcazione, che pesa circa 10 sterline, come un maialino su un lancio della NASA il prossimo anno.

Anche la NASA è tornata in gioco. Johnson, del Marshall Spaceflight Center, ha detto che la NASA ha studiato le vele solari nei primi anni 2000, ma il lavoro per lo più è sfumato sullo sfondo. Ora, con JAXA che ha dimostrato che una vela solare può essere raggiunta, gli scienziati della vela solare della NASA si stanno raggruppando. Nella tramoggia, Johnson ha detto, sono idee di vela quadrata che assomigliano molto a Ikaros e LightSail-1. Ma la NASA ha anche un design molto più selvaggio, un nastro lungo centinaia di metri ma meno di un metro di diametro. La superficie è ciò che conta per le vele solari, e diversi ingegneri proveranno un numero qualsiasi di progetti per trovare la soluzione più efficiente.

Nye e gli altri relatori hanno elogiato questo nascente successo della navigazione solare come una porta aperta all'esplorazione. Queste missioni, ha detto Johnson, sono di gran lunga il modo migliore per compiere viaggi di andata e ritorno nello spazio. "La maggior parte delle altre missioni esaurisce il gas", dice. Ma qui, "finché il sole splende, hai una spinta".

I sognatori come Friedman e Nye immaginano persino le vele solari come il meccanismo di propulsione di scelta per visitare altre stelle. Tuttavia, una volta che si è troppo lontano dal sole, è necessario un nuovo modo per spingere la propria imbarcazione: come, forse, laser ultra potenti nell'orbita terrestre che irradiano un flusso di fotoni attraverso l'estensione dello spazio. Come puoi immaginare, non abbiamo laser ultra potenti nell'orbita terrestre. Un giorno, però, potremmo. "Potresti essere guidato in tutto l'universo dall'impeto dei fotoni", disse Nye.

Potremmo essere tutti lontani nel tempo che succede. Ma dopo tanti anni di desiderio per questo lavoro, Friedman ha finalmente la possibilità di immergerlo. "Certo", ha detto a DISCOVER, "sono enormemente gratificato di battere gli oppositori".


Articoli Interessanti

Cosa ha reso queste impronte 5,7 milioni di anni fa?

Cosa ha reso queste impronte 5,7 milioni di anni fa?

AGGIORNAMENTO, 15 settembre: i rapporti stanno iniziando a emergere che il sito potrebbe essere stato distrutto da un vandalo, ma i dettagli sono sottili e contrastanti. Segui questa storia in via di sviluppo qui. AGGIORNAMENTO, 6 settembre: È stata una bella chiacchierata con il paleontologo dell'Università di Uppsala Per Ahlberg, l'autore corrispondente dello studio, che ha chiarito quale fosse la situazione della massa di terra al momento della realizzazione delle piste.

NCBI ROFL: Perché Miss Polonia è più bella degli studenti generici.

NCBI ROFL: Perché Miss Polonia è più bella degli studenti generici.

Indice di massa corporea e vita: il rapporto dell'anca non è sufficiente per caratterizzare l'attrattiva femminile. "La valutazione delle caratteristiche del corpo caratteristico dei finalisti del concorso di bellezza Miss Polonia rispetto al gruppo di controllo, può contribuire a riconoscere l'ideale contemporaneo della bellezza promosso dai mass media.

La droga anti-ansietà nel sistema idrico modifica il comportamento dei pesci

La droga anti-ansietà nel sistema idrico modifica il comportamento dei pesci

"Deve essere qualcosa nell'acqua" non è solo una linea dei minuti iniziali di un film dell'orrore. Nuove prove confermano il timore che il comportamento degli animali possa essere alterato da farmaci introdotti inavvertitamente nei loro habitat attraverso i nostri sistemi fognari. In uno studio pubblicato oggi, i ricercatori svedesi riferiscono che il pesce dato all'Oxazepam, un farmaco per l'ansia moderatore per gli esseri umani, è diventato meno sociale e più aggressivo. I

Luci del cielo

Luci del cielo

Il termine di imposta sul reddito di questo mese potrebbe ispirare fantasie di fuga dalla Terra. Ma le leggi della fisica, come le leggi dell'IRS, sono irrevocabili. Prima di poter installare un rifugio fiscale su Marte, c'è una piccola questione di raggiungere la velocità di fuga. Scendere dal nostro pianeta richiede una velocità da manuale di 6, 96 miglia al secondo. Q

L'avanguardia della medicina

L'avanguardia della medicina

Foto di Colby Katz Alle dieci del Ryder Trauma Center di Miami: una vittima di un proiettile nei suoi trent'anni è stata appena tagliata dallo sterno all'inguine, esponendo organi scintillanti che fremono e pulsano. Il medico curante, Fahim Habib, e due chirurghi in formazione - un compagno e un residente - stanno usando dei potenti retrattori per fare a pezzi l'incisione gigante.

In che modo l'alcol influisce sui recettori "no-go" nel cervello

In che modo l'alcol influisce sui recettori "no-go" nel cervello

Bere alcol non riduce solo le nostre inibizioni sulla pista da ballo, ma influenza anche direttamente le strutture del nostro cervello che inibiscono il nostro desiderio di bere. In particolare, l'alcol influenza i recettori della dopamina che ci convincono a iniziare a bere e ci dicono quando è il momento di smettere.