• Monday May 20,2019

Quanto è verde la tua Turchia del Ringraziamento?

Anonim

Guest post di Jess Scanlon

Oggi milioni di americani si riuniscono per il tradizionale festival del raccolto del Ringraziamento. In molte di queste celebrazioni il fulcro della cena del Ringraziamento è un tacchino arrosto.

Dal punto di vista ambientale, il tacchino cade da qualche parte tra pollo e uova. Uno studio di Cornell mostra che occorrono 14 unità di combustibile fossile per produrre una porzione di tacchino. In confronto è un rapporto 4: 1 per il pollo e un rapporto 26: 1 per le uova.

Le galline della DiPaola Turkey Farm vagano per il loro fienile all'inizio di novembre. Foto di Jess Scanlon

L'impatto ambientale di un tacchino o di qualsiasi animale può essere calcolato in due modi: le risorse che sono state utilizzate per sollevarlo e le risorse utilizzate per trasportarlo sul mercato. La maggior parte di questo è la produzione, che comprende circa l'83% dell'impatto degli uccelli secondo l'Istituto della Columbia University. Acquistare da un fornitore locale può ridurre il numero di miglia in cui il tacchino raggiunge il piatto di migliaia di miglia in alcuni casi, ma riduce solo una piccola parte delle emissioni associate all'uccello. Quindi, ciò che fa il singolo agricoltore nell'aumentare la gallina ha un impatto maggiore della decisione dei consumatori di acquistare locali. Se il risparmio di una piccola quantità aiuta la tua coscienza, allora compra locale. Fare così aiuta anche i soldi a rimanere nell'economia locale. Tuttavia, ci sono sfumature all'opzione locale, che la Lanterna Verde di Slate riassume:

Il caveat con locavorism, tuttavia, è che l'equazione non è sempre semplice. Valutare l'impatto ambientale della produzione alimentare richiede un'analisi complessa del ciclo di vita, di cui le miglia alimentari sono solo un componente. Ad esempio, i vantaggi di un viaggio più breve da farm-to-market possono essere negati se l'operazione locale non è efficiente dal punto di vista energetico quanto il suo lontano rivale.

A New York City e altrove, i tacchini possono venire dal mercato degli agricoltori o dal supermercato (o dai ristoranti per coloro che non fanno parte della Hotline di Butterball). Gli uccelli possono anche venire in organico, campo libero o fritto da altri luoghi. Con tutte queste opzioni, sapere quale sia il migliore per l'ambiente non è così semplice come decidere carne bianca o carne scura.

Il "greenmarket" di New York City (ovvero i mercati degli agricoltori locali) in realtà proviene dal New Jersey centrale a circa 60 miglia a sud della città. DiPaola Turkeys, che ha venduto nei mercati degli agricoltori urbani per più di 30 anni allevare i loro tacchini all'interno della distanza di pendolarismo della città e senza antibiotici. Non sono organiche, tuttavia, perché non è redditizio per la fattoria nutrire i loro alimenti biologici. Quindi il risparmio principale qui è il numero di miglia alimentari.

Al contrario, il tacchino standard del supermercato viene generalmente raccolto in un feedlot da una fattoria commerciale più grande a centinaia, forse a migliaia di chilometri di distanza dal tavolo della cucina.

Un acquirente porta gli acquisti presso la Grand Army Plaza Greenmarket a Brooklyn. Foto di Jess Scanlon.

Gli allevamenti di tacchini commerciali, come mostrato in un recente articolo di Mother Jones, sono grandi operazioni che allevano i tacchini con uno stile altamente efficiente per allevare gli uccelli il più rapidamente possibile per minimizzare i costi e vendere i loro uccelli a costi che farebbero bancarotta una piccola fattoria di tacchini. Tre aziende producono oltre il 50 percento dei tacchini del supermercato. Le fattorie da cui provengono questi uccelli sono densamente popolate, fino a 15.000 tacchini. Pertanto, queste operazioni commerciali hanno un'economia di scala che la rende meno cara per tacchino rispetto ai piccoli fornitori locali. Se il tacchino commerciale è più efficiente dal punto di vista energetico rispetto all'azienda agricola locale, dipende dalle pratiche dell'agricoltore locale, complicando ulteriormente l'equazione ambientale.

Qualunque tacchino tu scelga, abbi un felice Ringraziamento.


Articoli Interessanti

Un ragazzo ha trovato una cura per il cancro usando le leccarde e gli hot dog?

Un ragazzo ha trovato una cura per il cancro usando le leccarde e gli hot dog?

John Kanzius, un ex uomo d'affari e tecnico radiofonico che non si è mai laureato, potrebbe aver scoperto un modo per uccidere le cellule tumorali in tutto il corpo senza interventi chirurgici, farmaci o effetti collaterali. A Kanzius è stata diagnosticata la leucemia terminale sei anni fa, e dopo 36 cicli di chemioterapia e incontri con bambini che hanno vissuto lo stesso, ha deciso di trovare una cura migliore.

Cass Sunstein è a capo dell'Ufficio affari informativi e regolatori

Cass Sunstein è a capo dell'Ufficio affari informativi e regolatori

Questa è la notizia dal Chicago Tribune . Mi interessa sapere se qualche ambientalista sarà scosso da questa scelta. Sunstein è uno studioso geniale, e continua l'intero "migliore e più luminoso" motivo dell'amministrazione Obama - così benvenuto dopo tanti anni di anti-intellettualismo di Bush. Ma

NCBI ROFL: Holy Correlation, Batman!

NCBI ROFL: Holy Correlation, Batman!

Auto-sperimentazione come fonte di nuove idee: dieci esempi di sonno, umore, salute e peso. [Nota dell'editore: questo articolo è dell'autore della dieta Shangri-La] "Poco si sa su come generare nuove idee scientifiche plausibili. Quindi è degno di nota il fatto che 12 anni di auto-sperimentazione portarono alla scoperta di numerosi rapporti causa-effetto sorprendenti e suggerirono una nuova teoria del controllo del peso, un tasso insolitamente alto di nuove idee.

Nuove specie di tapiro nano scoperte nella foresta pluviale amazzonica

Nuove specie di tapiro nano scoperte nella foresta pluviale amazzonica

Può sembrare difficile per un animale di 250 libbre eludere gli scienziati, ma una specie di tapiro è riuscita a fare proprio questo per centinaia di anni. Ora vengono finalmente portati alla luce i dettagli del nuovo tapiro in miniatura che vive nella foresta pluviale amazzonica. I tapiri sono sfuggenti, amichevoli e per lo più notturni. D

Non voglio crescere, sono un crostaceo parassita

Non voglio crescere, sono un crostaceo parassita

Per più di un secolo, i crostacei chiamati facetotectani sembravano vivere in una terra che non c'è mai stata: nessuno aveva mai visto un membro adulto della specie, fino ad ora. I giovani facetotectani, conosciuti dall'affascinante moniker "y-larvae", furono identificati per la prima volta nel 1899.