• Sunday June 16,2019

I batteri mangiano carne piacciono molto

Anonim

È primavera, e sto partecipando a un lussuoso banchetto di frutti di mare. Platters di molluschi riempiono le tavole: granchio con arti akimbo; gamberetti pronti per essere pelati; un langostino in miniatura a forma di aragosta che scrutava il mio piatto della cena come se conoscesse il loro destino. Le ostriche crude siedono al centro del piatto, ammassate in modo assurdamente alto e scintillanti luminescenti sul mezzo guscio.

Fino ad ora, non ho mai mangiato un'ostrica cruda. Applico un generoso spruzzo di succo di limone e osservo l'increspatura bianca e grigia della carne in modo minaccioso in risposta. Inclinando la testa all'indietro, giù il contenuto della conchiglia in un colpo di oceano agrumato. Il solido gelatinoso scivola giù per la gola in gran parte non inteso mentre mando una silenziosa preghiera agli dei della sicurezza alimentare, chiedendo di non diventare il soggetto di un titolo ironico:

"Lo scienziato ricercatore che studia il batterio trovato nelle ostriche crude si ammala dopo aver mangiato.

un'ostrica cruda. "

Per fortuna, mi sono allontanato dal banchetto senza incontrare Vibrio vulnificus, il soggetto batterico del mio dottorato. Per quanto io voglia essere un esperto accademico su V. vulnificus, ci sono aspetti del microbo che spero di non attestare mai di prima mano. Ma mentre gli oceani del pianeta si surriscaldano, le probabilità di un appuntamento potenzialmente fatale continueranno ad aumentare insieme alla temperatura.

Proprio come Zika ha colto di sorpresa i ricercatori, V. vulnificus potrebbe essere la prossima minaccia per la salute pubblica che cresce rapidamente da un sussurro a un grido. Ecco perché gli scienziati, come me, stanno correndo per comprendere questo microbo minaccioso.

High Stakes, High Costs

V. vulnificus è una parte normale degli ambienti marini e degli estuari, ma può spostarsi dall'acqua di mare a ferite aperte di nuotatori, trampolieri o pescatori / donne per istigare la fascite necrotizzante della malattia cutanea carnivora. I batteri causano anche infezioni gastrointestinali (GI) se consumati in frutti di mare contaminati - di solito ostriche. I microbi hanno quindi una propensione a sfuggire al sito iniziale di infezione e ad entrare nel flusso sanguigno. Questo è quando i problemi iniziano davvero, in quanto i sintomi dermatologici o gastrointestinali lasciano il posto alla sepsi e al fallimento multiorgano. Le infezioni da ferite sono letali in più del 20% dei casi e infezioni trasmesse da alimenti, oltre il 50% dei casi.

In questo momento, il batterio causa solo circa 100 infezioni alimentari negli Stati Uniti ogni anno, un numero che impallidisce rispetto ai circa 1 milione di casi di Salmonella alimentari ogni anno. Inoltre, la maggior parte dei casi di V. vulnificus si verificano in individui con condizioni mediche preesistenti, come le malattie del fegato, che li rendono più suscettibili alle infezioni.

Tuttavia, con il suo impressionante tasso di mortalità, V. vulnificus è un grave problema di salute per le persone infette. E dal punto di vista economico, il Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti riferisce che, a $ 3, 3 milioni per caso, i 100 casi annuali sono responsabili di oltre $ 300 milioni di oneri economici a causa di costi medici, perdita di produttività e morte.

Cosa c'è di più? Questi numeri stanno aumentando e il cambiamento climatico potrebbe essere la causa.

Dilatazione termica

V. vulnificus è un cugino batterico del microbo che causa il colera e, analogamente, prospera in ambienti acquatici temperati con moderata salinità. Le baie e gli estuari negli Stati Uniti sudorientali sono perfetti luoghi di riproduzione, in particolare nella calura estiva. Poiché il cambiamento climatico aumenta le temperature oceaniche globali, la gamma del batterio si sta espandendo in regioni come la Svezia e la Finlandia, che sono state storicamente considerate troppo fredde per supportare i batteri.

Molti esperimenti di laboratorio ed ecologici hanno ora dimostrato che le acque più calde possono supportare un numero maggiore di vibrioni. Analizzando una vasta raccolta di campioni ambientali dell'ultimo mezzo secolo, gli scienziati hanno recentemente concluso che l'aumento della temperatura dell'acqua è strettamente legato all'aumento delle popolazioni di Vibrio e, inoltre, all'incidenza dell'infezione umana negli stessi 50 anni. In correlazione, nel corso di un periodo di 15 anni (1996-2010), il tasso di incidenza annuale delle infezioni da V. vulnificus, come riportato dalla piattaforma FoodNet per le malattie di origine alimentare, è aumentato di quasi cinque volte.

Oltre agli aumenti globali della temperatura oceanica, il cambiamento climatico è anche implicato in variazioni di temperatura sporadiche o "anomalie climatiche". Come suggerisce il nome, questi eventi di anomalia non devono rispettare le tendenze generali. Nel complesso, gli oceani globali si stanno riscaldando ad un tasso medio di 0, 063-0, 078 o C / anno, ma in un'estate l'onda di calore può riscaldare un corpo idrico di più di un grado. Ad esempio, ricercatori americani ed europei hanno studiato il Mar Baltico e hanno scoperto che quando la temperatura massima annuale dell'acqua aumenta di 1 ° C, il numero di casi di Vibrio aumenta di 1, 9 volte. In altre parole, solo poche settimane di acqua più calda incantesimi a doppio V. vulnificus per tutto l'anno.

Meddling Middlemen

Mentre V. vulnificus potrebbe venire verso di te, non sta venendo per te, di per sé. Gli esseri umani non sono una parte necessaria del ciclo vitale dei batteri, né i nostri corpi forniscono un ambiente accogliente per il microbo. Il problema, per noi, è l'intermediario delle ostriche.

Le ostriche sono i filtri Brita ™ dell'oceano. Secondo la Chesapeake Bay Foundation, un singolo adulto ostrica filtri verso l'alto di 50 galloni di acqua al giorno. L'acqua esce dall'ostrica appena purificata, mentre alghe marine, plancton e - sì - i batteri, tra cui V. vulnificus, rimangono spesso all'interno. Quando gli esseri umani mangiano le ostriche, noi consumiamo il filtro "sporco", i microbi e tutto il resto.

L'Oyster post-harvest processing (PHP) utilizza vari metodi di sterilizzazione per uccidere i batteri, eliminando il rischio di infezione da ostriche. Nel 2009, la Food and Drug Administration (FDA) è passata a richiedere che tutte le ostriche raccolte durante i mesi caldi siano sottoposte a PHP come metodo di prevenzione delle infezioni da V. vulnificus front-end.

In un comunicato stampa che risponde al putativo mandato di PHP, i rappresentanti di quattro diverse organizzazioni di coltivatori di molluschi e raccoglitori hanno citato il timore che le ostriche di PHP siano meno attraenti per i clienti e che il putativo mancato gettito avrebbe gravi ripercussioni economiche nelle regioni costiere.

L'industria della raccolta delle ostriche e gli amministratori regionali eletti della Costa del Golfo erano così resistenti alla politica proposta che la FDA lo ha rescisso solo poche settimane dopo. A maggio 2016 - sette anni dopo il ritiro delle proposte di mandato di PHP - il Centro per la Scienza nell'interesse pubblico ha intentato una causa contro la FDA per mancanza di azione riguardo alle ostriche e al vulnificus V.

Questa controversia ci lascia due scelte: implementare regolamenti generali che gravano sull'industria delle ostriche e negare agli amanti delle ostriche l'opzione dei molluschi non trasformati; oppure lasciare che i consumatori a rischio si difendano da soli contro la devastante salute e le ramificazioni economiche di V. vulnificus .

Tuttavia, c'è una terza opzione. È una scienza.

Scienza contro V. vulnificus

La ricerca scientifica ha il potenziale per generare metodi specifici e mirati per prevenire e curare l'infezione da V. vulnificus nell'uomo. Per fare ciò, ovviamente, gli scienziati devono capire l'infezione.

Raccogliamo campioni per studiare la dinamica di V. vulnificus nell'ambiente. Modelliamo le infezioni usando i topi per capire meglio la progressione della malattia. Identifichiamo e studiamo i "fattori di virulenza" batterici, in particolare le tossine secrete, che contribuiscono a esiti negativi della malattia. Studiamo le interazioni tra i fattori di virulenza e le cellule umane per rivelare i meccanismi di tossicità.

Eppure la ricerca di V. vulnificus è ancora agli inizi e lotta per competere con altre malattie di alto profilo per il finanziamento. Anche nel campo degli agenti patogeni di origine alimentare, V. vulnificus non ottiene la stessa attenzione e il denaro di microbi più diffusi ma meno letali, come la Salmonella .

Gli scienziati che conoscono gli impatti attuali di V. vulnificus e prevedono il suo futuro devastante stanno correndo per capire le cure e le misure preventive. Ma quella è la destinazione finale su una lunga strada e la carovana della ricerca ha bisogno di benzina per tutto il viaggio.

La carovana della ricerca Zika ha dovuto avanzare da zero a 60 estremamente rapidamente quando il virus tropicale è emerso dall'oscurità nelle luci della ribalta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. Idealmente, la carovana di V. vulnificus riprenderebbe il passo prima che l'incidenza dell'infezione del batterio salisse alle stelle.

Questo non è ancora successo. Quindi per ora, V. vulnificus sussurra tranquillamente, da un'ostrica scintillante sul piatto di pesce di qualcuno.

Attenzione.

Hannah Gavin è una dottoranda presso la Northwestern University studiando Vibrio vulnificus. I punti di vista dell'autore sono i suoi e non sono destinati a rappresentare quelli dei suoi colleghi, laboratorio o università.


Articoli Interessanti

Kinect Hacks: Turn Invisible, Make a Instant Light Saber, & More

Kinect Hacks: Turn Invisible, Make a Instant Light Saber, & More

La nuova generazione di controllo dei videogiochi ci è arrivata con il rilascio di Kinect di Microsoft, che consente agli utenti di controllare i giochi speciali XBOX 360 con tutto il loro corpo. Gli hacker hanno scavato avidamente nel dispositivo, specialmente da quando Shannon Loftis di Microsoft ha dichiarato a Ira Flatow di Science Friday che nessun hacker si metterebbe nei guai per trovare usi alternativi per il Kinect: "Sono molto felice di vedere che le persone sono così ispirate che è stata meno di una settimana dopo che il Kinect è uscito prima che iniziassero a creare e pensare a

Come studiare gli embrioni, nessun embrione richiesto

Come studiare gli embrioni, nessun embrione richiesto

Studiare lo sviluppo umano - specialmente le primissime fasi della gravidanza - può essere una cosa complicata. Di solito, gli scienziati hanno bisogno di embrioni per esaminare queste prime fasi. Il problema è che gli embrioni sono una risorsa costosa e limitata e lavorare con loro è pieno di dilemmi etici. O

Eclipse followup parte 2: tonnellate di link su come guardare in sicurezza

Eclipse followup parte 2: tonnellate di link su come guardare in sicurezza

Oggi è l'eclissi! Sono eccitato, anche se il nostro tempo qui a Boulder è stato abbastanza touch-and-go nelle ultime settimane. Spero in cieli sereni quindi posso vederlo; Ieri ho ricevuto i miei occhiali eclissi nella posta, quindi sono pronto. A livello locale, CU Boulder è in attesa di vedere nello stadio di calcio! Q

IR Orion

IR Orion

Oddio. Con la riunione della IAU in corso al momento, sapevo che sarei stato colpito da notizie e belle immagini. e avevo ragione. Scoprendo la splendida immagine di una regione che forma le stelle in una galassia vicina, arriva questo: . una regione che forma le stelle nella nostra Galassia. Questa è la famosa Nebulosa di Orione, un'enorme nube di gas e polvere che sta espandendo le stelle.

La nuova legge consente ai prodotti chimici tossici di divieto EPA

La nuova legge consente ai prodotti chimici tossici di divieto EPA

Tunart / Getty Images I leader del Congresso negli anni 70 politicamente turbolenti sono riusciti a far passare leggi radicali per assicurare aria e acqua pulite, proteggere le specie in via di estinzione e tenere le sostanze tossiche fuori dai normali prodotti domestici. Quest'ultima legge, il Toxic Substances Control Act del 1976, ha avuto una revisione nel 2016 in un po 'di bipartisan ritorno al passato

Visualizzazione dei collegamenti del cervello

Visualizzazione dei collegamenti del cervello

Il cervello umano è un posto affollato. Contiene circa 100 miliardi di neuroni, collegati l'un l'altro da un milione di miliardi di sinapsi. Il neuroscienziato Olaf Sporns dell'Università dell'Indiana, il biologo cellulare Jeff Lichtman di Harvard e il neuroscienziato computazionale Sebastian Seung del MIT stanno mappando queste connessioni, con lo scopo di creare un "connectome" di un intero cervello.