• Sunday June 16,2019

Dino Doomsday Terra al forno con asteroidi per 100.000 anni

Anonim

Circa 66 milioni di anni fa, un asteroide delle dimensioni di una città incendiò il pianeta e iniziò quello che era probabilmente il peggior giorno della storia. Decenni di ricerche hanno contribuito a chiarire l'impatto reale. Ma gli scienziati stanno ancora cercando di capire cosa è successo negli anni a seguire.

Sulla base di studi sul sito di impatto, è probabile che lo zolfo vaporizzato dal cratere avrebbe soffocato la nostra atmosfera e bloccato il sole per anni o decenni. Quindi la Terra probabilmente si è raffreddata in una sorta di inverno nucleare, con tempeste terrestri che precipitano fino a 28 gradi Celsius (50 gradi Fahrenheit). E dopo che i detriti si sono depositati, l'anidride carbonica persistente probabilmente ha spinto il nostro pianeta in un epico periodo di riscaldamento globale. Ma la maggior parte degli aspetti specifici, ad esempio quanto è infernale? - Sono venuto da modelli piuttosto che dal disco rock.

Ora, uno studio pubblicato venerdì sulla rivista Science tenta di cambiarlo. Esaminando molti millenni di piccoli fossili, i ricercatori stimano che le temperature medie globali della Terra siano aumentate di ben 5 gradi Celsius (9 gradi Fahrenheit) dopo l'impatto e siano rimaste a quel livello per circa 100.000 anni. Questo è approssimativamente in linea con quello che alcuni modelli avevano precedentemente proiettato.

Ciononostante, è ancora un cambiamento drammatico. Per fare un confronto, i ricercatori sui cambiamenti climatici stanno attualmente studiando l'impatto di un aumento di 1, 5 gradi Celsius nel prossimo secolo. Quindi lo studio non solo illumina ciò che ha ucciso il mondo dei dinosauri, ma può anche offrire suggerimenti su cosa potrebbe accadere in quanto i gas serra provocati dall'uomo aumentano le temperature nei secoli a venire.

Bit di pesce

Il geologo dell'Università del Missouri Ken MacLeod ha passato anni a cercare di capire meglio questo antico periodo della storia della Terra. Ha viaggiato per il mondo studiando siti in cui un sottile strato di sedimento separa i giorni finali dei dinosauri dai primi anni dell'era che seguì. Questo strato roccioso, chiamato Cretaceo-Paleogene, o K / Pg, è facile da identificare perché ricco di iridio - un elemento comune negli asteroidi ma raro sulla Terra.

Per questo studio più recente, la squadra di MacLeod ha scavato un sito appena fuori El Kef, in Tunisia, che vanta una delle sezioni più importanti di questo confine K / Pg. Su una collina anonima, scavarono una piccola trincea e tenevano lo sporco pertinente in modo che potessero cercarlo per trovare fossili di grana della sabbia disposti prima e dopo l'impatto. Era un tempo in cui questa regione era sott'acqua.

Una volta che la squadra ha avuto i loro campioni all'università del Missouri, hanno lavato il liquame anche se un setaccio. Quindi, usando un microscopio binoculare, hanno individuato piccoli pezzi di pesce: denti, squame, ossa. Questi microfossili furono depositati durante gli ultimi 50.000 anni del Cretaceo, l'era dei dinosauri e le prime centinaia di migliaia di anni che seguirono l'impatto.

"Anche se raramente, c'erano praticamente detriti di pesce in quasi tutti i campioni per effettuare misurazioni", afferma MacLeod.

E dividendo quei pezzi di pesce in tre contenitori: uno prima, uno subito dopo e un altro subito dopo, sono stati in grado di individuare cambiamenti distinti.

Le firme di ossigeno isotopico all'interno dei fossili di pesce si comportano come un termometro, memorizzando una registrazione del tempo in cui quella creatura viveva. E i cambiamenti in queste firme implicano che la temperatura globale è salita di 5 gradi Celsius dopo l'impatto e non si è raffreddata ai livelli precedenti per circa 100.000 anni.

Gli autori ammettono che è possibile che il cambiamento delle condizioni locali possa aver causato variazioni di temperatura se, per esempio, la circolazione oceanica o qualche altro fattore è cambiato nelle vicinanze per un certo periodo. Tuttavia dicono anche che altri reperti all'interno dei loro fossili sembrerebbero escludere un cambiamento locale così temporaneo.

Nel complesso, il livello di riscaldamento globale che hanno descritto corrisponde a quello che alcuni altri scienziati hanno suggerito in base allo studio delle foglie fossilizzate. Ma, se hanno ragione, significherebbe che i livelli globali di anidride carbonica sono saliti a un livello veramente folle di 2.300 parti per milione (ppm). Questo è significativamente più alto di altre stime. Per fare un confronto, grazie alle emissioni umane, i livelli globali di CO2 hanno superato quota 410 ppm per la prima volta in milioni di anni.

Quindi, se i livelli di CO2 fossero davvero così alti dopo l'impatto, potrebbero suggerire anche incendi più estesi del previsto o altre fonti di carbonio non precedentemente previste che avrebbero contribuito alle emissioni. In ogni caso, il nuovo studio fornisce un altro punto dati nello sforzo di comprendere alcuni dei peggiori tempi sul pianeta Terra.


Articoli Interessanti

Kinect Hacks: Turn Invisible, Make a Instant Light Saber, & More

Kinect Hacks: Turn Invisible, Make a Instant Light Saber, & More

La nuova generazione di controllo dei videogiochi ci è arrivata con il rilascio di Kinect di Microsoft, che consente agli utenti di controllare i giochi speciali XBOX 360 con tutto il loro corpo. Gli hacker hanno scavato avidamente nel dispositivo, specialmente da quando Shannon Loftis di Microsoft ha dichiarato a Ira Flatow di Science Friday che nessun hacker si metterebbe nei guai per trovare usi alternativi per il Kinect: "Sono molto felice di vedere che le persone sono così ispirate che è stata meno di una settimana dopo che il Kinect è uscito prima che iniziassero a creare e pensare a

Come studiare gli embrioni, nessun embrione richiesto

Come studiare gli embrioni, nessun embrione richiesto

Studiare lo sviluppo umano - specialmente le primissime fasi della gravidanza - può essere una cosa complicata. Di solito, gli scienziati hanno bisogno di embrioni per esaminare queste prime fasi. Il problema è che gli embrioni sono una risorsa costosa e limitata e lavorare con loro è pieno di dilemmi etici. O

Eclipse followup parte 2: tonnellate di link su come guardare in sicurezza

Eclipse followup parte 2: tonnellate di link su come guardare in sicurezza

Oggi è l'eclissi! Sono eccitato, anche se il nostro tempo qui a Boulder è stato abbastanza touch-and-go nelle ultime settimane. Spero in cieli sereni quindi posso vederlo; Ieri ho ricevuto i miei occhiali eclissi nella posta, quindi sono pronto. A livello locale, CU Boulder è in attesa di vedere nello stadio di calcio! Q

IR Orion

IR Orion

Oddio. Con la riunione della IAU in corso al momento, sapevo che sarei stato colpito da notizie e belle immagini. e avevo ragione. Scoprendo la splendida immagine di una regione che forma le stelle in una galassia vicina, arriva questo: . una regione che forma le stelle nella nostra Galassia. Questa è la famosa Nebulosa di Orione, un'enorme nube di gas e polvere che sta espandendo le stelle.

La nuova legge consente ai prodotti chimici tossici di divieto EPA

La nuova legge consente ai prodotti chimici tossici di divieto EPA

Tunart / Getty Images I leader del Congresso negli anni 70 politicamente turbolenti sono riusciti a far passare leggi radicali per assicurare aria e acqua pulite, proteggere le specie in via di estinzione e tenere le sostanze tossiche fuori dai normali prodotti domestici. Quest'ultima legge, il Toxic Substances Control Act del 1976, ha avuto una revisione nel 2016 in un po 'di bipartisan ritorno al passato

Visualizzazione dei collegamenti del cervello

Visualizzazione dei collegamenti del cervello

Il cervello umano è un posto affollato. Contiene circa 100 miliardi di neuroni, collegati l'un l'altro da un milione di miliardi di sinapsi. Il neuroscienziato Olaf Sporns dell'Università dell'Indiana, il biologo cellulare Jeff Lichtman di Harvard e il neuroscienziato computazionale Sebastian Seung del MIT stanno mappando queste connessioni, con lo scopo di creare un "connectome" di un intero cervello.