• Sunday June 16,2019

Bellezza e cervello: arte di processo per uomini e donne in diversi modi

Anonim

La bellezza è negli occhi di chi guarda e se questo occhio di osservazione appartiene a un uomo o una donna può determinare come la bellezza viene elaborata e compresa nel cervello, secondo un piccolo studio preliminare. I ricercatori hanno chiesto a 10 uomini e 10 donne di decidere quali dipinti e fotografie hanno trovato belli, mentre le scansioni del cervello hanno rivelato quali parti del loro cervello erano attive mentre esaminavano ciascuna immagine. I risultati hanno suggerito che, mentre entrambi i sessi utilizzano parti del cervello associate alla consapevolezza spaziale per elaborare la bellezza, gli uomini usano un'area associata al pensiero del grande quadro, mentre le donne usano anche una regione legata ai dettagli locali.

Tutti i volontari hanno mostrato una maggiore attività nel lobo parietale osservando un paesaggio o una scena urbana che hanno trovato bello, ma gli uomini hanno usato solo il lobo destro, mentre le donne hanno usato i lobi su entrambi i lati sinistro e destro del cervello. I ricercatori suggeriscono che questo è dovuto al fatto che le donne contestualizzano le informazioni e pensano più a dettagli di ciò che vedono, valutando la posizione degli oggetti secondo ampie categorie, come "sopra" o "sotto", o "sinistra" o "destra" ”. Gli uomini, dicono, si stanno concentrando sull'immagine complessiva usando una forma più precisa di mappatura mentale. Il coautore dello studio Camilo Cela-Conde ipotizza che queste differenze possano essere collegate ai diversi ruoli interpretati da uomini e donne nel corso della nostra evoluzione.

Il modo in cui questi sistemi cerebrali sono stati legati alla percezione della bellezza, ampiamente considerata una caratteristica umana che definisce, è un mistero evolutivo. Secondo Cela-Conde, l'estetica potrebbe semplicemente essere un sottoprodotto di altri compiti cognitivi. Le differenze nei compiti cognitivi, tuttavia, possono essere meno misteriose: per gran parte della storia umana, uomini e donne hanno avuto lavori diversi. Il loro cervello può quindi essersi sviluppato in modi sottilmente diversi. Gli uomini, che tradizionalmente erano cacciatori in molte culture antiche, potrebbero aver sviluppato strategie cognitive che coinvolgono direzioni cardinali e un senso di distanza per rintracciare gli animali in movimento. Le donne, tradizionalmente accusate di foraggiamento di piante commestibili, potrebbero aver avuto un maggiore uso di strategie che coinvolgono punti di riferimento e posizioni relative.

Nello studio, pubblicato negli Atti dell'Accademia Nazionale delle Scienze, i ricercatori dicono che c'è un'altra possibile spiegazione. "Le donne ottengono punteggi più alti su una varietà di compiti verbali e linguistici. Forse le donne hanno maggiori probabilità di associare le immagini con etichette verbali rispetto agli uomini "[Reuters], hanno scritto i ricercatori. La lingua è più legata ai sistemi di orientamento che usano categorie come sopra e sotto, sinistra e destra.


Articoli Interessanti

Kinect Hacks: Turn Invisible, Make a Instant Light Saber, & More

Kinect Hacks: Turn Invisible, Make a Instant Light Saber, & More

La nuova generazione di controllo dei videogiochi ci è arrivata con il rilascio di Kinect di Microsoft, che consente agli utenti di controllare i giochi speciali XBOX 360 con tutto il loro corpo. Gli hacker hanno scavato avidamente nel dispositivo, specialmente da quando Shannon Loftis di Microsoft ha dichiarato a Ira Flatow di Science Friday che nessun hacker si metterebbe nei guai per trovare usi alternativi per il Kinect: "Sono molto felice di vedere che le persone sono così ispirate che è stata meno di una settimana dopo che il Kinect è uscito prima che iniziassero a creare e pensare a

Come studiare gli embrioni, nessun embrione richiesto

Come studiare gli embrioni, nessun embrione richiesto

Studiare lo sviluppo umano - specialmente le primissime fasi della gravidanza - può essere una cosa complicata. Di solito, gli scienziati hanno bisogno di embrioni per esaminare queste prime fasi. Il problema è che gli embrioni sono una risorsa costosa e limitata e lavorare con loro è pieno di dilemmi etici. O

Eclipse followup parte 2: tonnellate di link su come guardare in sicurezza

Eclipse followup parte 2: tonnellate di link su come guardare in sicurezza

Oggi è l'eclissi! Sono eccitato, anche se il nostro tempo qui a Boulder è stato abbastanza touch-and-go nelle ultime settimane. Spero in cieli sereni quindi posso vederlo; Ieri ho ricevuto i miei occhiali eclissi nella posta, quindi sono pronto. A livello locale, CU Boulder è in attesa di vedere nello stadio di calcio! Q

IR Orion

IR Orion

Oddio. Con la riunione della IAU in corso al momento, sapevo che sarei stato colpito da notizie e belle immagini. e avevo ragione. Scoprendo la splendida immagine di una regione che forma le stelle in una galassia vicina, arriva questo: . una regione che forma le stelle nella nostra Galassia. Questa è la famosa Nebulosa di Orione, un'enorme nube di gas e polvere che sta espandendo le stelle.

La nuova legge consente ai prodotti chimici tossici di divieto EPA

La nuova legge consente ai prodotti chimici tossici di divieto EPA

Tunart / Getty Images I leader del Congresso negli anni 70 politicamente turbolenti sono riusciti a far passare leggi radicali per assicurare aria e acqua pulite, proteggere le specie in via di estinzione e tenere le sostanze tossiche fuori dai normali prodotti domestici. Quest'ultima legge, il Toxic Substances Control Act del 1976, ha avuto una revisione nel 2016 in un po 'di bipartisan ritorno al passato

Visualizzazione dei collegamenti del cervello

Visualizzazione dei collegamenti del cervello

Il cervello umano è un posto affollato. Contiene circa 100 miliardi di neuroni, collegati l'un l'altro da un milione di miliardi di sinapsi. Il neuroscienziato Olaf Sporns dell'Università dell'Indiana, il biologo cellulare Jeff Lichtman di Harvard e il neuroscienziato computazionale Sebastian Seung del MIT stanno mappando queste connessioni, con lo scopo di creare un "connectome" di un intero cervello.