• Monday May 20,2019

Gli astronomi scoprono "Hyperion" - un antico superammasso di galassie

Anonim

Ci sono gruppi di galassie, e poi ci sono gruppetti di galassie. Nell'universo locale regnano supremi la Vergine e Laniakea Superclusters, quest'ultima che si estende per circa 500 milioni di anni luce e contiene circa 100.000 galassie, inclusa la nostra.

Poiché richiedono tempo per essere assemblati, la maggior parte dei supercluster si trovano nelle vicinanze, piuttosto che a grandi distanze - il che significherebbe che sono più grandi. Ma un gruppo di astronomi che utilizza il Very Large Telescope dell'Osservatorio Europeo del Sud ha appena annunciato la scoperta del più grande e più grande prototipo di supercluster scoperto fino ad oggi, formando appena 2, 3 miliardi di anni dopo il Big Bang.

Il team ha scoperto il "titanico" proto-supercluster, soprannominato Hyperion dopo un Titano nella mitologia Green, nella costellazione di Sextans il Sestante usando una combinazione di nuove osservazioni e dati di archivio. Contiene un miliardo di miliardi di masse solari: 10 15 di valore di Suns. La sua struttura è allo stesso tempo complessa e unica, mostrando caratteristiche diverse rispetto ai vecchi supercluster nell'universo locale.

I supercluster locali hanno la maggior parte della loro massa concentrata nei loro centri, ma la massa di Hyperion è più diffusa. Il proto-supercluster sembra contenere almeno sette regioni separate di densità più alta collegate da filamenti di galassie, mostrandoci uno spaccato delle prime fasi della formazione del supercluster. Nel corso del tempo, dice il team, quelle regioni separate probabilmente si uniranno per formare le strutture più centralizzate viste oggi.

"Capire Hyperion e il suo confronto con strutture recenti simili può dare un'idea di come l'universo si è sviluppato nel passato e si evolverà nel futuro e ci permetterà di sfidare alcuni modelli di formazione del supercluster", ha detto la capogruppo Olga Cucciati di Istituto Nazionale di Astrofisica di Bologna in un comunicato stampa. "Dissotterrare questo titano cosmico aiuta a scoprire la storia di queste strutture su larga scala".

La scoperta sarà pubblicata in una futura edizione di Astronomia e astrofisica .

[Questo articolo è originariamente apparso su Astronomy.com]


Articoli Interessanti

Un ragazzo ha trovato una cura per il cancro usando le leccarde e gli hot dog?

Un ragazzo ha trovato una cura per il cancro usando le leccarde e gli hot dog?

John Kanzius, un ex uomo d'affari e tecnico radiofonico che non si è mai laureato, potrebbe aver scoperto un modo per uccidere le cellule tumorali in tutto il corpo senza interventi chirurgici, farmaci o effetti collaterali. A Kanzius è stata diagnosticata la leucemia terminale sei anni fa, e dopo 36 cicli di chemioterapia e incontri con bambini che hanno vissuto lo stesso, ha deciso di trovare una cura migliore.

Cass Sunstein è a capo dell'Ufficio affari informativi e regolatori

Cass Sunstein è a capo dell'Ufficio affari informativi e regolatori

Questa è la notizia dal Chicago Tribune . Mi interessa sapere se qualche ambientalista sarà scosso da questa scelta. Sunstein è uno studioso geniale, e continua l'intero "migliore e più luminoso" motivo dell'amministrazione Obama - così benvenuto dopo tanti anni di anti-intellettualismo di Bush. Ma

NCBI ROFL: Holy Correlation, Batman!

NCBI ROFL: Holy Correlation, Batman!

Auto-sperimentazione come fonte di nuove idee: dieci esempi di sonno, umore, salute e peso. [Nota dell'editore: questo articolo è dell'autore della dieta Shangri-La] "Poco si sa su come generare nuove idee scientifiche plausibili. Quindi è degno di nota il fatto che 12 anni di auto-sperimentazione portarono alla scoperta di numerosi rapporti causa-effetto sorprendenti e suggerirono una nuova teoria del controllo del peso, un tasso insolitamente alto di nuove idee.

Nuove specie di tapiro nano scoperte nella foresta pluviale amazzonica

Nuove specie di tapiro nano scoperte nella foresta pluviale amazzonica

Può sembrare difficile per un animale di 250 libbre eludere gli scienziati, ma una specie di tapiro è riuscita a fare proprio questo per centinaia di anni. Ora vengono finalmente portati alla luce i dettagli del nuovo tapiro in miniatura che vive nella foresta pluviale amazzonica. I tapiri sono sfuggenti, amichevoli e per lo più notturni. D

Non voglio crescere, sono un crostaceo parassita

Non voglio crescere, sono un crostaceo parassita

Per più di un secolo, i crostacei chiamati facetotectani sembravano vivere in una terra che non c'è mai stata: nessuno aveva mai visto un membro adulto della specie, fino ad ora. I giovani facetotectani, conosciuti dall'affascinante moniker "y-larvae", furono identificati per la prima volta nel 1899.